Il Pinguino imperatore, il boss dell'Antartide

 Stampa
pinguino-imperatore_05

Le colonie di pinguini imperatori affollano le banchise ghiacciate dell'Antartide. Scopri tutto su questi affascinanti uccelli (che però non volano!)

Il pinguino imperatore è il più alto e pesante pinguino del mondo e vive solo in Antartide. Si riproduce quasi esclusivamente sulla banchisa, in prossimità delle coste, e si tuffa nelle gelide acque antartiche per cercare il cibo, perlopiù pesci, crostacei e cefalopodi. Le colonie di nidificazione sorgono in zone riparate dei gelidi e sferzanti venti, spesso vicino agli iceberg.

pinguino-imperatore-fj
| Pixabay

Sebbene siano a tutti gli effetti degli uccelli, i pinguini non volano e presentano delle caratteristiche proprie degli animali acquatici. Le ossa, per esempio, non sono cave e leggere ma piene e pesanti, per permettere all'animale di affrontare le profonde apnee. Il piumaggio è nero su dorso, testa e ali, mentre il ventre è bianco-giallognolo. Il becco è nero nella metà superiore e rosa-arancio in quella inferiore. Maschi e femmine sono simili per dimensioni e colorazione mentre i pulcini sono coperti di un piumino grigio-argenteo. 

Gli adulti pesano 22-37 kg e sono alti circa 115 cm.

Comportamenti

I pinguini imperatore sono animali sociali che formano delle grandi colonie sia nei siti di alimentazione sia di nidificazione. Restare ben stretti l'un l'altra, infatti, è una strategia vincente per combattere le rigide temperature dell'Antartide.

Durante la stagione riproduttiva questi uccelli formano delle coppie monogame: fra marzo e aprile, i maschi arrivano per primi al sito di nidificazione e si cimentano in chiamate e danze di corteggiamento per attrarre una compagna. Alla fine di maggio o all'inizio di giugno la femmina depone un solo, grande uovo che pesa 460 g e viene subito preso in carico dal padre.

Questo lo incuba da solo per più di 2 mesi tenendolo sulle zampe e coprendolo con la parte bassa del ventre. La femmina, invece, riprende subito il mare in cerca di cibo e torna solo quando l'uovo si è schiuso.

Una volta ricomposta la coppia, per circa 150 giorni i genitori fanno la spola fra il mare e il nido per portare il nutrimento al piccolo, che viene abbandonato dai genitori quando veste ancora il piumino. La maggior parte dei giovani tornano per la prima volta alla colonia di nidificazione a 4 anni, ma per riprodursi devono aspettare di compiere 5-6 anni.

 

La loro vita dura mediamente 20 anni e solo il 20% dei giovani supera i primi 12 mesi. I pulcini sono comunemente predati dall'ossifraga (Macronectes giganteus) e dallo stercorario di McCormick (Stercorarius maccormicki), mentre gli adulti cadono vittime della foca leopardo (Hydrurga leptonyx) e dell'orca (Orcinus orca).

Tassonomia

Classe: Uccelli
Ordine: Sphenisciformes ​
Famiglia: Spheniscidae
Specie: Aptenodytes forsteri
Stato conservazione: prossimo alla minaccia (NT)

25 Marzo 2014 | Aggiornato il 04 Settembre 2017
COMMENTI
Ci sono 1 commenti
10 Settembre 2017 20:43
Voi potete dirmi tutto quello che vi pare su questa specie di pinguini... Ma quando sento "I pinguini imperatori" io vado a pensare subito alle tecniche micidiali di Inazuma Eleven ????????
Skikaren
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Formiche: al lavoro con i palloncini
21 Novembre 2017 
Condividi
Le foto pazze dei Gatti Kung-Fu!
13 Novembre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.