Donna Moderna

Il pettirosso

Stampa
Il pettirosso
Pixabay

Lo potete vedere nei parchi e nei giardinetti, distinguibile grazie alla vistosa macchia arancione sul petto: ecco il pettirosso!

Il pettirosso è un passeriforme molto comune in Europa, dove la gran parte degli individui sono stanziali. Le popolazioni che vivono nelle regioni più orientali e in Siberia, però, d'inverno si spostano per riprodursi verso il bacino mediterraneo, le isole Canarie e il Nordafrica. La specie predilige i boschi radi con un folto strato arbustivo e non è raro incontrarla anche nei parchi e nei giardini delle città.

 

Dall'aspetto tondeggiante, il pettirosso si distingue per la presenza di una macchia sul petto di colore arancione che si estende anche su parte della fronte. Il dorso, invece, è bruno-verdastro. Il maschio e la femmina sono simili, ma il primo è leggermente più grande. Mediamente, il pettirosso è lungo 14 cm, pesa 16-22 g e ha un'apertura alare di 20 cm.

Pixabay
Comportamenti

Il pettirosso è solitario e territoriale e accetta la presenza di un suo simile solo durante la stagione riproduttiva. Il resto dell'anno entrambi i sessi marcano il confine del proprio territorio con canti e intimidiscono i rivali mettendo in mostra il petto; se ciò non bastasse possono arrivare anche a scontrarsi.

 

La coppia è monogama ma il maschio è stato osservato anche con due femmine. La costruzione del nido, posto ovunque sia presente una depressione o una fessura sufficientemente larga, vede impegnata solo la femmina, che per circa 2 settimane si occupa anche di covare le uova, da 4 a 6. Il maschio, invece, dà il suo contributo nell'allevare i pulcini per una decina di giorni.

Questi lasciano il nido a 2-3 mesi ma solo pochi sopravvivono: a causa dell'alta mortalità infantile, infatti, il pettirosso ha un'aspettativa di vita di solo un anno. Se però riesce a superare i primi 12 mesi, questo passeriforme può raggiungere i 12 anni di età. Durante la buona stagione, Erithacus rubecula si nutre di insetti ma, a partire dalla fine dell'estate, integra la sua dieta con le bacche. Si alimenta a terra, in volo e fra la vegetazione ed è un frequentatore abituale delle mangiatoie.

Tassonomia

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformes ?
Famiglia: Muscicapidae
Specie: Erithacus rubecula
Stato conservazione: rischio minimo (LC)