Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > Pesce luna, un “bestione” che può vivere fino a 100 anni

Pesce luna, un “bestione” che può vivere fino a 100 anni

Stampa

Il pesce luna può arrivare anche a misurare 3 metri di altezza e 2 tonnellate di peso, ma non nuota con agilità. E, soprattutto, non è commestibile per l'uomo

Il pesce luna (Mola mola) abita i mari e gli oceani di tutto il mondo, compreso il Mediterraneo, ed è presente in alto mare come nelle acque costiere, dalla superficie fino a 360 m di profondità.

È uno dei più grandi pesci esistenti, superando i 3 m di lunghezza e di altezza e le 2 t di peso. Il suo aspetto è unico e inconfondibile: il corpo è ovale, molto compresso lateralmente e sviluppato in altezza, gli occhi sono grandi e circolari, la bocca è piccola e denti sono fusi insieme a formare un robusto e tagliente becco osseo. Le pinne dorsali e anali, poi, sono perfettamente contrapposte, arretrate e sviluppate in altezza.

La pelle è priva di scaglie, rugosa e la colorazione varia da bruno-olivastro al grigio con riflessi argentei e macchie bianche sparse sui lati del corpo.

 

Nuotare? Non fa per lui

Quando è vicino alla superficie, il pesce luna fa fuoriuscire dall'acqua solo la pinna dorsale oppure si corica su un lato e si lascia trasportare dalla corrente. Infatti, non è un abile nuotatore e nella colonna d'acqua si muove con lentezza. Quando raggiungono circa un diametro di 50-60 cm, i due sessi cominciano a differenziarsi e i maschi sviluppano maggiormente il muso, che diventa simile a un naso, e la pinna pseudo-codale, ossia la parte che unisce la pinna dorsale con l'anale.

La specie è molto longeva e si pensa possa raggiungere il secolo di vita; gli individui adulti si distinguono perché, oltre ad avere dimensioni maggiori, sono caratterizzati da una forma del corpo più arrotondata. Alcuni adulti, poi, sono stati osservati sostare a profondità elevate mentre altri pesci li ripulivano dai parassiti. 

Non è commestibile!

Il pesce luna è onnivoro e si nutre di plancton, meduse, crostacei, pesci e alghe che raccoglie sul fondo come in mare aperto.

La sua carne non va mangiata, neppure cotta, perché può contenere una sostanza tossica resistente al calore che è in grado di provocare una paralisi respiratoria.

 

 

 

classificazione:
Classe: Actinopterygii (Pesci ossei)
Ordine: Tetraodontiformes
Famiglia: Molidae
Specie: Mola mola
Stato conservazione: non valutato (NE)