Donna Moderna

Il mandrillo

Stampa
Il mandrillo

Lo sapevate che la colorazione della pelliccia del mandrillo rispecchia fedelmente il suo umore? Scopri questo e molto altro con Focus Junior!

Il mandrillo vive in Africa occidentale, nelle foreste pluviali di Camerun, Gabon, Guinea Equatoriale e Congo. La specie, caratterizzata da una testa grande e da un corpo compatto, mantiene solitamente una posizione verticale e raggiunge un’altezza di circa 80 cm.

 

I pollici opponibili permettono a queste scimmie di arrampicarsi con agio sugli alberi, sebbene trascorrano la maggior parte del tempo a terra. Il colore della pelle e della pelliccia è molto vivido, variando sul corpo dal blu brillante al verde e viola. Al centro del volto e intorno alle narici, poi, è presente una striscia rossa che contrasta con il blu ai lati del muso e con le chiazze di pelo giallo sul mento e sulla testa. Se la colorazione può essere spettacolare nei maschi adulti, nelle femmine e nei giovani è molto meno intensa.

Mediamente la femmina pesa 11 kg e il maschio 25 kg. La sopravvivenza dei mandrilli è messa a dura prova dalla distruzione degli habitat e della caccia per la loro carne. Attualmente i piani di conservazione dedicati a questo primate sono molto scarsi, pertanto la specie rischia la completa estinzione in natura.

 

Comportamenti

I mandrilli vivono in gruppi anche molto numerosi, fino a 50 individui, strutturati come un harem dove il maschio dominante difende il gruppo di femmine con cui si accoppia in modo esclusivo. Ogni due anni la femmina partorisce un piccolo, che nasce con la pelliccia nera e la pelle rosa e riceve le cure parentali da parte di tutto il gruppo.

Le attività sono svolte di giorno e a terra, mentre durante la notte il mandrillo sale sugli alberi per riposare. La sua brillante colorazione è un elemento chiave nei rapporti sociali perché rispecchia lo stato d’animo dell’individuo. Anche la gestualità è importante nella comunicazione. Per esempio, sbadigliando il mandrillo esprime la volontà di accoppiarsi oppure minaccia un rivale: spalancando la bocca, infatti, mette in mostra i poderosi canini.

 

La loro dieta è molto varia e comprende frutta, semi, funghi, radici, insetti, lumache, vermi, rane, lucertole, serpenti e altri piccoli vertebrati. La vita media di questo primate è stimata essere di circa 46 anni.

Tassonomia

Classe: Mammiferi
Ordine: Primates
Specie: Mandrillus sphinx
Famiglia: Cercopithecidae
Stato conservazione: vulnerabile (Vu)