Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > L’ippopotamo, il gigante dei fiumi africani

L’ippopotamo, il gigante dei fiumi africani

Stampa
L’ippopotamo, il gigante dei fiumi africani

Il significato del suo nome, che deriva dal greco, significa "cavallo di fiume", ed infatti passa tutta la sua vita tra gli acquitrini africani. Scopri tutto quello che c'è da sapere sull'ippopotamo con Focus Junior!

L’ippopotamo è presente in buona parte dell’Africa centro-meridionale. Essendo un mammifero semi-acquatico, predilige gli habitat con laghi poco profondi oppure con fiumi e paludi in cui immerge l'intero corpo a eccezione delle narici.

Questa strategia permette all’animale di gestire meglio l’enorme peso, compreso tra 1.300 e 3.200 kg; i maschi sono molto più grossi delle femmine e possono raggiungere i 5 m di lunghezza contro i 3,45 m della femmina.

Questo mammifero ha pochi peli e per proteggere la pelle dai dannosi raggi ultravioletti produce una sostanza oleosa che funge da protezione solare e agisce contro le infezioni. Quando l’animale è completamente immerso (sopporta apnee della durata di 5 minuti), le narici e le orecchie si chiudono per impedire all’acqua di entrare.

Spesso l’ippopotamo spalanca la bocca e, in queste occasioni, sono ben visibili le enormi e taglienti zanne, lunghe fino a mezzo metro.

 

Per ridurre la sudorazione e proteggersi dai raggi solari, l’ippopotamo trascorre la maggior parte del tempo in acqua, dove dorme, si riproduce, partorisce e addirittura allatta, mentre raggiunge la terraferma all’alba e al tramonto per brucare l’erba lungo le rive.

È un abile nuotatore ma, in caso di pericolo, può correre alla velocità di 30 km/h. Gli ippopotami sono animali sociali che vivono in gruppi anche molto numerosi, fino a 100 individui, in cui il maschio dominante gestisce un harem di femmine accompagnate dalla loro prole.

Con scontri talvolta cruenti, perfino mortali, il maschio di assicura l’accesso esclusivo alle compagne durante la stagione riproduttiva e, quando queste hanno partorito il loro unico piccolo, diventa molto protettivo verso la famiglia.

L’aspettativa di vita per un ippopotamo è di 55 anni sia allo stato selvatico sia in cattività.

Tassonomia

 

Classe: Mammiferi 
Ordine: Artiodactyla
Famiglia: Hippopotamidae

Specie: Hippopotamus amphibius
Stato conservazione: Vulnerabile (Vu)