La "ridente" iena maculata

 Stampa
iena-maculata_03

Femmine dominanti, branchi molto numerosi e "risata" nervosa. Scopri tutto quello che c'è da sapere sulla iena maculata!

L’habitat elettivo della iena maculata è rappresentato dalle aree semidesertiche e di savana dell’Africa centrale e meridionale.

 

La sua pelliccia è corta e ispida e il manto è caratterizzato da macchie scure che sono più evidenti negli individui giovani e quasi assenti in quelli molto vecchi.

Il corpo è lungo circa 95-150 cm e l’altezza al garrese è di 75-85 cm, con le femmine che sono più grandi e pesanti dei maschi (55-70 kg contro 45-60 kg), diversamente dalla maggior parte dei mammiferi.

Crocuta crocuta esibisce un corpo tarchiato, un collo massiccio e delle mascelle portentose che, insieme ai resistenti denti, permettono di polverizzare anche le ossa delle prede. Le femmine, che sono il sesso dominante nella specie, hanno l’apparato genitale del tutto simile a quello maschile.

Vita in branco

Le iene maculate si riuniscono in gruppi anche molto numerosi, fino a 80 membri, in base alla disponibilità di prede. Il ruolo di comando è assegnato alla femmina dominate e alle sue figlie, che sono destinate a sostituirla, mentre i maschi sono completamente assoggettati al volere delle compagne.

africa-namibia_iena_01
Namibia, una coppia di iene. | pixabay

Solitamente le madri danno alla luce due gemelli, ma è molto frequente che questi comincino subito a litigare fra loro e che uno abbia il sopravvento e uccida l’altro. L’investimento parentale è alto e la madre protegge e allatta la sua prole quasi per un anno e mezzo.

 

La vita media in natura è stimata essere di 20 anni. Le iene maculate comunicano soprattutto attraverso le vocalizzazioni e la tipica risata, da cui deriva il nome “iena ridens”, è associata soprattutto a stati di paura o eccitazione e si sente spesso quando un individuo è inseguito.

Tassonomia

Classe: Mammiferi
Ordine: Carnivora 
Famiglia: Hyaenidae
Specie: Crocuta crocuta
Stato conservazione: rischio minimo (LC)

02 Aprile 2014 | Aggiornato il 13 Agosto 2017
COMMENTI
Ci sono 1 commenti
17 Agosto 2017 22:33
molto interessante
thaliaelisa
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Conigli e gatti "gemelli": che teneri!
02 Dicembre 2017 
Condividi
Animali domestici davvero strani
22 Novembre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.