Donna Moderna

Il gallo rosso

Stampa

Passo altezzoso e cresta bene in vista: ecco tutto quello che dovete sapere sul gallo rosso!

Originario dell'Asia meridionale, Gallus gallus è l'antenato selvatico del gallo domestico, attualmente diffuso in tutti i continenti. In natura, vive nelle foreste e nelle zone aperte, ma anche nelle piantagioni di olio di palma.

 

Il maschio vanta un piumaggio molto vivace e brillante dai molteplici colori: oro, rosso, marrone, arancio, verde metallizzato e grigio con alcune piume bianche. La femmina, invece, ha una livrea molto più sbiadita. Il corpo misura fino a 70 cm di lunghezza, di cui solo 28 cm sono rappresentati dalla coda, e nel complesso il gallo selvatico pesa circa 2,5 kg.

Pixabay
Comportamenti

 

G. gallus è una specie sociale e all'interno del gruppo vige una rigida struttura gerarchica che stabilisce l'ordine di beccata e in cima alla quale si colloca il maschio dominante. Questo sfida i rivali per conquistarsi un harem di femmine, con cui si accoppia in modo esclusivo, e alla sua morte viene sostituito dal secondo maschio che si è dimostrato più vincente negli scontri.

 

La specie si riproduce in primavera ed estate, quando deposita in una buca nel terreno solitamente fino a 6 uova a covata. Queste sono incubate dalla chioccia per 21 giorni e, nel giro di 4-5 settimane dalla schiusa, i pulcini sono completamente impiumati. Prima di compiere 3 mesi la madre allontana i maschi dal gruppo; in seguito, questi cercano di entrare in un'altra colonia o ne formano una nuova. La maturità sessuale arriva a 5 mesi per le femmine, mentre ai maschi serve qualche settimana in più.

 

La dieta del gallo rosso è principalmente erbivora e insettivora, ma può mangiare anche semi e cereali.

Tassonomia

Classe: Uccelli
Ordine: Galliformes
Famiglia: Phasianidae
Specie: Gallus gallus
Stato conservazione: rischio minimo (LC)

ULTIME NEWS