Donna Moderna

Il fagiano comune

Stampa
Il fagiano comune
Pixabay

In Europa è noto come selvaggina molto ambita, ma è originario dell'Asia. Scopri di più con Focus Junior!

Il fagiano comune è originario dell'Asia mentre in Europa, Nord America, Nuova Zelanda, Australia e Hawaii è stato introdotto.

 

Questo galliforme si incontra nei prati e negli habitat agricoli dove predilige gli spazi aperta ricchi di erba, fossati e stagni, ma occupa una vasta gamma di habitat escluse le foreste pluviali, le foreste alpine o i luoghi molto asciutti. Di dimensioni simili a quelle di un pollo, il fagiano comune pesa mediamente 1,2 kg, è lungo 42-54 cm e ha un'apertura alare di soli 90 cm.

Il maschio è più grande della femmina e vanta uno spettacolare piumaggio multicolore; la compagna, invece, è marrone-grigiastra. La coda è presente in entrambi i sessi, ma è molto più pronunciata nel maschio.

Uccelli sociali

I fagiani comuni sono uccelli sociali che, soprattutto fuori dal periodo riproduttivo e in inverno, si riuniscono presso le zone di alimentazione in gruppi a sessi separati che contano fino a 50 individui.

Diversamente, da metà marzo ai primi di giugno, durante la stagione degli amori, un singolo maschio difende un territorio in cui attira le femmine ricettive con canti e danze. All'interno di questo harem le femmine si accoppiano solo con quel maschio (monogame), mentre il maschio può avere da 2 a 18 compagne (poligamo).

 

Alcuni studi hanno dimostrato che le femmine scelgono il maschio in base alla lunghezza della coda e dei ciuffi auricolari e alla quantità di punti neri presenti sul barbiglio. Il nido è posto in una buca fra l'erba e i cespugli e ospita da 7 a 15 uova, che sono covate esclusivamente dalla madre.

I pulcini sono molto precoci: dopo circa 4 settimane di incubazione nascono con gli occhi aperti e in appena 12 giorni imparano a volare. Di solito, però, restano con la madre per 70-80 giorni prima di diventare completamente indipendenti.

 

Principalmente sedentari, questi uccelli si nutrono di una grande varietà di materiale vegetale, come cereali, semi, germogli e frutti di bosco, ma anche di insetti e piccoli invertebrati.

Quasi tutti i fagiani comuni muoiono entro i 3 anni, anche a causa della forte pressione venatoria (cioè la caccia umana); fra i predatori naturali, invece, troviamo le volpi rosse (Vulpes vulpes), i cani (Canis lupus familiaris) e i rapaci.

Tassonomia

Classe: Uccelli
Ordine: Galliformes
Famiglia: Phasianidae
Specie: Phasianus colchicus
Stato conservazione: rischio minimo (LC)