Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > Il cincillà, un roditore in pericolo!

Il cincillà, un roditore in pericolo!

Stampa

Il cincillà è un simpaticissimo roditore che vive sulle alture cilene, anche se ormai nessun esemplare vive più in natura. Infatti i cincillà vengono allevati dall'uomo sia come animali domestici che, purtroppo, per la loro pregiata pelliccia

Chinchilla lanigera è attualmente presente solo sulle montagne del Nord del Cile, fra i 3000 e i 5000 metri di altitudine. Cacciati indiscriminatamente per la loro pregiata pelliccia, in natura ne sopravvivono meno di 10mila esemplari.

 

La specie presenta dimorfismo sessuale, con la femmina che pesa fino a 800 g e il maschio solo 500 g. La lunghezza della testa e del corpo è di 22-38 cm, mentre la coda è mediamente di 8-15 cm.

La folta e morbida pelliccia è indispensabile per proteggersi dalle basse temperature e per evitare l’eccessiva dispersione di acqua durante la stagione calda.

Pixabay
Comportamenti

Le femmine sono il sesso dominante e durante il periodo riproduttivo si mostrano molto aggressive sia verso le rivali sia verso i maschi, che minacciano ringhiando, battendo i denti e urinando. Durante il resto dell’anno i cincillà sono animali sociali che formano colonie di più di 100 elementi. Le madri solitamente partoriscono due cucciolate l’anno di 2-3 piccoli l’una; questi sono ben sviluppati, completamente ricoperti di pelo e con gli occhi aperti. L’allattamento dura solo 6-8 settimane e la maturità sessuale è raggiunta a 8 mesi.

 

Il cincillà si nutre di diversi tipi di vegetazione, ma predilige l’erba e i semi. Allo stato selvatico vive più di 10 anni. I tentativi di reintrodurre in natura i cincillà sono falliti. Invece, molti esemplari sono allevati come animali da compagnia, dove si dimostrano giocherelloni e affettuosi nei confronti del padrone.

Tassonomia

Classe: Mammiferi
Ordine: Rodentia ?
Famiglia: Chinchillidae
Specie: Chinchilla lanigera
Stato conservazione: in pericolo critico (CR)