Donna Moderna

La cavia domestica

Stampa
La cavia domestica
Pixabay

Conosci tutto quello che c'è da sapere su questo animale ormai completamente addomesticato dall'uomo? Scoprilo con Focus Junior!

Le cavie, originarie del Sud America, sono state addomesticate 5.000 anni fa per essere usate come cibo o come animali da compagnia. Oggi sono presenti in tutto il mondo con 13 razze, ma nessuna di esse vive più libera in natura.

Questi roditori, privi di coda, sono lunghi dai 20 ai 25 cm e pesano tra i 700 e 1.100 g. Generalmente si nutrono di insalata, cavoli, erbe, frutta e sono comunemente impiegate nella ricerca biomedica come “cavie da laboratorio”.

Comportamenti

Le cavie sono gregarie e preferiscono vivere a stretto contatto con i loro simili. Sono più attive durante il crepuscolo e all’alba, quando si dedicano alla pulizia reciproca del pelo, mangiano oppure esplorano l’ambiente circostante. Se si trovano a competere per una possibile compagna o per il territorio, i maschi possono essere molto aggressivi.

Si riproducono facilmente in cattività, arrivando a generare fino a quattro cucciolate l’anno, mediamente di 3 piccoli l’una. La madre non si spende in particolari cure parentali e allatta i piccoli solo per 20 giorni. Difronte a una possibile minaccia la singola cavia s’immobilizza, mentre il gruppo si disperde in ogni direzione per sfruttare l’effetto confusione.

Mediamente le cavie vivono 8 anni.

Tassonomia

Classe: Mammiferi
Ordine: Rodentia ?
Famiglia: Castoridae
Specie: Castor fiber
Stato conservazione: non valutato (NE)

ULTIME NEWS