Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > Alla scoperta del calamaro gigante

Alla scoperta del calamaro gigante

Stampa
Alla scoperta del calamaro gigante
Ipa-agency

Tutto quello che dovete sapere sul calamaro gigante: miti, fatti e curiosità su una delle più misteriose e affascinanti creature marine!

Dalle emozionanti avventure del Capitano Nemo di Jules Verne fino ai film di avventura: il calamaro gigante ha sempre solleticato la fantasia di scrittori e di... lettori. E allora, ecco a voi focusini tutto quello che dovete sapere su questa incredibile creatura degli abissi.

E, sappiatelo, tutto è rigorosamente scientifico, senza voli di fantasia, perché questo è un articolo della famosa Enciclopedia degli animali di Focus Junior!

Caratteristiche

I calamari giganti sono distribuiti in tutti i mari del mondo, ma nessuno è ancora riuscito a osservare un esemplare nel suo habitat naturale. Si ipotizza vivano nelle profondità marine, fra i 200 e i 1.000 m, preferibilmente vicino al fondale.

Alcune ricerche hanno inoltre evidenziato che il calamaro gigante deve mantenersi in acque fredde poiché il suo sangue trasporta a fatica l'ossigeno con le alte temperature, con la conseguente morte dell'animale per soffocamento.

Probabilmente è il più grande invertebrato degli oceani: l'esemplare più lungo registrato misura 18 m ma la maggior parte degli individui si pensa sia lunga fra i 6 e i 14 m. I calamari giganti più imponenti pesano circa 1 t, ma solitamente il peso è inferiore ai 450 kg. Gli occhi sono i più grandi del mondo animale e misurano quanto la testa di un uomo.

Architeuthis dux (è il nome della specie) possiede 2 lunghi tentacoli di alimentazione, che misurano più dell'intero corpo, e 8 braccia; tutte e 10 le appendici sono ricoperti di ventose taglienti e seghettate del diametro di 5,5 cm e all'interno della corona si trova la bocca dell'animale.

Il cervello di di A. dux è assai sviluppato, tanto che il suo sistema nervoso è diventato oggetto di molte ricerche.

Il comportamento

La riproduzione di questo animale è ancora un mistero ed è noto solo che le femmine producono enormi quantità di uova biancastre e i maschi centinaia di spermatofore.

I racconti di immensi calamari divora-uomini terrorizzavano i marinai di secoli fa.
Credits: Ipa-agency

Sebbene l'età media di A. dux sia sconosciuta, uno studio suggerisce che la taglia adulta sia raggiunta entro 3 anni. Un accrescimento straordinario, se si pensa che in soli 36 mesi si passa da un uovo lungo circa 1 cm a un animale del peso di mezza tonnellata.

Del suo comportamento si sa poco o nulla, ma gli scienziati credono che A. dux sia un cacciatore solitario poiché non sono mai stati catturati due esemplari nella stessa rete da pesca. Recentemente si è scoperto che mangiano pesci di acque profonde e altri tipi di calamari d'alto mare, che catturano mediante i lunghi tentacoli. La preda, poi, è portata fra le braccia e, infine, verso i taglienti becchi presenti nella bocca. Da adulto il calamaro gigante deve temere solo il capodoglio.

La tassonomia

Classe: Cefalopodi
Ordine: Teuthida
Specie: Architeuthis dux
Famiglia: Architeuthidae
Stato di conservazione: non valutato (NE)

 

ULTIME NEWS