Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > Il boa costrittore, un predatore…avvolgente!

Il boa costrittore, un predatore…avvolgente!

Stampa
Il boa costrittore, un predatore…avvolgente!
Pixabay

Benchè non sia velenoso, il boa costrittore è un temibile predatore capace di soffocare le prede con l'ausilio delle sue possenti spire. Scopri di più con Focus Junior

Boa constrictor vive esclusivamente nelle regioni tropicali dell'America centro-meridionale, dalle coste del Messico al Paraguay e all'Argentina settentrionale. Inoltre, è presente anche in numerose isole al largo della costa del Pacifico e nei Caraibi come le Piccole Antille, Trinidad, Tobago e Dominica.

 

Il suo habitat primario sono le radure e i margini della foresta pluviale, ma si incontra anche nei boschi, nelle praterie e nelle aree più secche della foresta tropicale. Infine, è comune vicino agli insediamenti umani e alle aree agricole.

La lunghezza del corpo di un boa costrittore può raggiungere i 4 m, ma solitamente è compresa tra 2 e 3 m, con le femmine che sono più grandi dei maschi. Comunemente la colorazione della pelle è crema o marrone con numerose bande scure a forma di sella, sul dorso, o romboidale, sui lati.

B. constrictor non è velenoso ma possiede dei denti piuttosto lunghi che utilizza sia per colpire la preda sia per difendersi dagli aggressori.

Comportamenti

Il boa costrittore trascorre la maggior parte della sua vita sugli alberi, dove si muove con agilità e in sicurezza grazie anche alla breve coda prensile. Sebbene non sia una specie acquatica, è un ottimo nuotatore e può sostare nei pressi dei fiumi o dei torrenti in attesa che una possibile preda giunta per abbeverarsi.

Queste sono soprattutto piccoli mammiferi e uccelli, ma il boa costrittore mangia qualsiasi animale riesca a catturare e ingerire intero. La sua tecnica di caccia consiste nel tendere un agguato alla preda, avvolgerla nelle spire del corpo e ucciderla per asfissia.

I boa costrittori sono poligami e vivono il periodo degli accoppiamenti durante la stagione secca, di solito da aprile ad agosto; è questo l'unico momento in cui il rettile accetta la presenza di un suo simile.

La fecondazione è interna e la specie è ovovivipara, con gli embrioni che si sviluppano all'interno del corpo materno e nascono vivi e già completamente indipendenti. La gestazione dura 5-8 mesi, a seconda della temperatura esterna, e mediamente vengono alla luce 25 piccoli.

Come altri serpenti, il boa costrittore cambia pelle periodicamente durante la vita, che dura circa una ventina d'anni.

Tassonomia

Classe: Rettili
Ordine: Squamata
Famiglia: Boidae
Specie: Boa constrictor
Stato conservazione: non valutato (NE)

 

ULTIME NEWS