Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > La biscia dal collare

La biscia dal collare

Stampa
La biscia dal collare

Vive vicino a fiumi e ruscelli di gran parte dell'Europa e nonostante l'aspetto poco rassicurante, non è affatto velenosa. Scopri di più sulla biscia dal collare con Focus Junior!

La biscia dal collare è un serpente non velenoso diffuso in quasi tutta l'Europa continentale, in Medio Oriente e in Africa nord-occidentale. Questo rettile è un ottimo nuotatore che ama le zone umide e trascorre la gran parte della sua esistenza presso fiumi, stagni e paludi, dove caccia e si riproduce.

 

La sua colorazione è molto variabile e può essere grigio-cenere come marrone con macchie nere. Potrebbe essere scambiato per una vipera, da cui però si differenzia per il capo e le pupille tondeggianti e per l'evidente disegno giallo e nero presente sul collo, che ha fatto guadagnare alla specie il nome comune di “biscia dal collare”. Ventralmente il colore è più chiaro e le macchie nere tendono ad ampliarsi verso la coda. La femmina di Natrix natrix è più grande del maschio e arriva a misurare 200 cm contro i 110 cm del compagno.

Youtube
Comportamenti

La biscia dal collare conduce una vita prevalentemente diurna. Non è pericolosa perché non possiede veleno e raramente morde. Al limite, se viene disturbata, emette dei sibili e colpisce l'aggressore con la bocca chiusa. La stagione riproduttiva si svolge fra aprile e maggio e, verso l'inizio dell'estate, la femmina depone un centinaio di uova che schiudono dopo circa 10 settimane. Quando nascono, i piccoli sono lunghi 15-22 cm e diventano subito indipendenti. I maschi raggiungono la maturità sessuale al terzo anno, mentre le femmine 2 anni dopo, quando sono lunghe almeno i 60 cm.

La vita media di N. natrix è di circa 25 anni. Questo serpente si nutre quasi esclusivamente di anfibi e delle loro larve, ma integra la dieta con i pesci e, più raramente, con mammiferi e uccelli di piccola taglia. Per sfuggire ai predatori come i corvi, le cigogne, i rapaci, la volpe rossa (Vulpes vulpes) e il gatto domestico (Felis catus), la biscia dal collare ha escogitato un'ingegnosa strategia: si finge morta rimanendo immobile sul dorso, con la bocca aperta e la lingua penzolante; inoltre, in casi estremi, può secernere del sangue dalla bocca e dalle narici ed emettere una sostanza maleodorante dalle ghiandole anali.

Tassonomia

Classe: Rettili
Ordine: Squamata ?
Famiglia: Colubridae
Specie: Natrix natrix
Stato conservazione: rischio minimo (LC)