Il biacco, un serpentello europeo

 Stampa
biacco_02
Corbis

Veloce, non velenoso ma molto agguerrito: scopri tutto sul biacco!

Il biacco è presente solo in Europa e, in particolare, in Spagna nord orientale, Francia centrale e meridionale, Svizzera meridionale, Slovenia, Italia e, sulle isole, in Sicilia, Sardegna, arcipelago toscano, Malta e Corsica. Si incontra ai margini dei boschi, nei coltivi e nelle radure ricche di rocce e cespugli e mostra una predilezione per gli ambienti secchi, soleggiati e con una ricca vegetazione.

 

Insieme a Natrix natrix, è il serpente più comune in Italia. Di solito il biacco ha una livrea nera a macchie gialle che sul ventre diventa più chiara, ma gli individui che vivono sulle isole mediterranee sono completamente neri. I giovani fino ai 3 anni di età, invece, hanno il dorso grigio-bruno macchiettato di scuro. Il corpo snello può essere lungo fino a 200 cm, ma solitamente non supera i 150 cm.

biacco_01
biacco_01.jpg | Corbis
Comportamenti

Hierophis viridiflavus è una specie diurna e prevalentemente terricola che si sposta velocemente (fino a 11 km/h) al suolo, ma che in caso di necessità si mostra anche un abile arrampicatore e nuotatore.

 

La stagione riproduttiva inizia ad aprile e, verso luglio, la femmina depone 5-15 uova che schiudono tra la fine di agosto e settembre. I piccoli sono lunghi 20-25 cm e non ricevono alcuna cura parentale e si disperdono sul territorio subito dopo essere nati.

Gli adulti si nutrono principalmente di lucertole, rospi, serpenti di piccola taglia, roditori e nidiacei, mentre i giovani vanno in cerca di lucertole e cavallette. Per catturare la preda, il biacco sfrutta la sua agilità: una volta individuata una possibile vittima, si lancia al suo inseguimento e la cattura per poi ingoiarla intera e ancora viva. Non essendo velenoso, il biacco si difende dagli aggressori mordendoli ripetutamente.

Tassonomia

Classe: Rettili
Ordine: Squamata ​
Famiglia: Colubridae
Specie: Hierophis viridiflavus
Stato conservazione: rischio minimo (LC)

25 Marzo 2014 | Aggiornato il 12 Settembre 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
L'ape, un esempio di laboriosità!
19 Settembre 2017 
Condividi
Il simpatico lamantino dei Caraibi
19 Settembre 2017 
Condividi
Il cervo volante, il più grande coleottero europeo
19 Settembre 2017 
Condividi
La ghiandaia, l'imitatrice dei boschi
19 Settembre 2017 
Condividi