Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > L’asino africano, un grande “lavoratore”!

L’asino africano, un grande “lavoratore”!

Stampa
L’asino africano, un grande “lavoratore”!

Allevato in molte parti del mondo, Equus asinus è in realtà originario del continente africano. Allevato dall'uomo per la sua resistenza fisica, l'asino è anche un animale docile che ben si presta alle terapie con i più piccoli. Scopri di più con Focus Junior!

Allo stato selvatico Equus asinus è presente soltanto in Nord Africa e nella Penisola Arabica, mentre è allevato in tutto il mondo con un gran numero di razze. Gli asini preferiscono i climi caldi e asciutti e, allo stato brado, posso sopravvivere diversi giorni senza bere.

Gli esemplari selvatici sono lunghi mediamente 200 cm, alti al garrese 125 cm e pesano fino 250 kg. Membri del genere Equus spesso possono essere fra loro incrociati per produrre ibridi generalmente sterili. Dall’unione di un asino maschio e una cavalla nasce il mulo, fra una asina e un cavallo, invece, il bardotto.

Comportamenti

Gli asini sono animali sociali, che formano branchi composti anche da un centinaio di individui di entrambi i sessi, sebbene la dimensione media del gruppo sia di cinque componenti.

Il periodo di gestazione dura solitamente un anno e i puledri, quando nascono, pesano fra gli 8 e i 13 kg e sono svezzati al quinto mese di età. Se in cattività possono vivere fino a 50 anni, allo stato brado la media si abbassa a 25-30 anni.

Sebbene siano stati selezionati e sfruttati dall’uomo soprattutto come animali da lavoro per la loro resistenza fisica, è ormai noto che gli asini sono esseri affettuosi, calmi e pazienti, il che li rende dei compagni perfetti sia per altri animali domestici sia per le persone. Sono comunemente impiegati nella pet-therapy soprattutto con i bambini mentalmente e fisicamente disabili.

Tassonomia

Classe: Mammiferi
Ordine: Perissodactyla ?
Famiglia: Perissodactyla
Specie: Equus asinus
Stato conservazione: non valutato (NE)