Il pappagallo ara

 Stampa
ara-pappagallo-fj
Pixabay

L'ara è uno dei pappagalli più comuni e conosciuti, con il suo piumaggio variopinto e la sorprendente abilità "manuale". Scopri di più con Focus Junior!

Presente in Sud e Centro America, il pappagallo ara è comune soprattutto nel bacino amazzonico. Di questo uccello sorprendono gli splendidi colori del piumaggio, che variano dal rosso scarlatto sulla testa e le spalle, al giallo della schiena e di parte delle penne fino al blu sulle punte delle ali e della coda. Il corpo è lungo mediamente 90 cm e quasi la metà è rappresentato dalla coda, che nei maschi è più sviluppata. Questo uccello pesa circa 1 kg e ha un'apertura alare di 80-90 cm.

Comportamenti

Gli ara sono monogami e formano legami di coppia che durano per tutta la vita. Si riproducono una volta ogni 1-2 anni e depongono una covata di 2-4 uova bianche, che sono incubate soprattutto dalla femmina per un periodo di 24-25 giorni. Dopo la schiusa, invece, i pulcini ricevono il cibo rigurgitato principalmente dal maschio. Una volta cresciuti, i giovani rimangono con i genitori per 1 o 2 anni durante i quali la coppia non depone altre covate.

Gli ara raggiungono la maturità sessuale a 3-4 anni di età e possono vivere in natura fino a 50 anni.

Questi pappagalli sono animali molto sociali, che trascorrono la notte in stormi numerosi (fino a 20 individui) nella fascia più alta della foresta, sopra la fitta trama creata dall'intreccio degli alberi. In questo modo, riescono a mimetizzarsi con l'ambiente e a sfuggire ai numerosi predatori, come le scimmie, i tucani, i serpenti e i grandi felini.

 

Una caratteristica di questi pappagalli è l'abilità con cui usano le zampe per manipolare gli oggetti e, in modo particolare, il cibo. Inoltre, quando queste sono occupate, non disdegnano l'uso del becco come una sorta di terza zampa.

L'ara mangia soprattutto frutta e noci, e a volte integra la dieta con nettare e fiori. Sebbene il suo commercio sia illegale, sono ancora molti gli esemplari che vengono catturati in natura per essere venduti nei Paesi occidentali come animali da compagnia.

Tassonomia

Classe: Uccelli
Ordine: Psittaciformes
​Famiglia: Psittacidae
Specie: Ara macao
Stato conservazione: rischio minimo (LC)

25 Marzo 2014 | Aggiornato il 11 Ottobre 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Conigli e gatti "gemelli": che teneri!
02 Dicembre 2017 
Condividi
Animali domestici davvero strani
22 Novembre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.