L'anemone di mare, un polipo urticante

 Stampa
anemone-mare
Pixabay

Tentacoli urticanti, forme curiose e strani rapporti di scambio con alcune creature del fondale marino: scopri tutto sull'anemone di mare!

L'anemone di mare Anemonia viridis è un abitante delle acque poco profonde del Mar Mediterraneo e dell'oceano Atlantico, dal Portogallo fino alle coste sud occidentali della Gran Bretagna e, più raramente, si incontra anche lungo la costa africana, a sud dello Stretto di Gibilterra.

 

Il suo habitat prediletto è rappresentato dai fondali duri, dalle pareti orizzontali e dalle secche. È raro incontrare questo animale sotto i 10-12 m di profondità perché le “zooxantelle”, le alghe simbiontiche che vivono nei suoi tessuti necessitano di raggi solari abbastanza intensi per compiere la fotosintesi. Proprio questo processo dona ai più di 200 tentacoli appiccicosi il caratteristico colore verdastro con le punte viola. In assenza delle alghe, l'anemone è invece biancastro-lattiginoso.

Considerati i lunghi tentacoli disposti su 6 fine intorno alla bocca, l'anemone raggiunge i 20 cm di diametro e, sotto di essi, è presente un corpo tubolare alto massimo 8 cm.

Comportamenti

A. viridis si nutre di piccoli invertebrati o pesci che cattura con i lunghi tentacoli muniti di numerose cellule urticanti, chiamate “cnidocisti”.

Questo polipo, pertanto, non va assolutamente toccato né a mani nude né con i guanti, perché i suoi tentacoli sono molto fragili e appiccicosi, e restano attaccati ai tessuti.

 

L'anemone di mare è principalmente un organismo sessile, che però non esita a spostarsi per sfuggire a un predatore oppure per cercare una zona con maggiore disponibilità di cibo. I suoi principali nemici sono i polpi, i granchi e alcuni pesci, mentre con altri animali l'anemone stringe un legame di simbiosi vantaggioso per entrambe le parti, come con il gamberetto fantasma (Periclimenes sagittifer). Questo piccolo crostaceo, infatti, vive protetto fra i tentacoli urticanti e ricambia il favore ripulendo l'anemone dai suoi prodotti di scarto, di cui si nutre.

Tassonomia

Classe: Antozoi
Ordine: Actiniaria ​
Famiglia: Actiniidae
Specie: Anemonia viridis
Stato conservazione: non valutato (NE)

25 Marzo 2014 | Aggiornato il 30 Settembre 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Conigli e gatti "gemelli": che teneri!
02 Dicembre 2017 
Condividi
Animali domestici davvero strani
22 Novembre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.