Rettili d'Oltreoceano: l'alligatore americano

 Stampa
alligatore

Simile al coccodrillo, l'alligatore infesta paludi e fiumi limacciosi dell'America del Nord, entrando spesso a contatto con insediamenti umani. Scopri di più con Focus Junior!

L’alligatore americano è un grande rettile presente in laghi, fiumi, paludi e stagni delle regioni sud-orientali degli Stati Uniti, dalla Carolina del Nord fino al Texas. Sebbene nuoti prevalentemente in acque dolci, questo rettile sopporta senza problemi brevi permanenze in acqua salmastra.

 

Mediamente una femmina è lunga poco meno di 3 m e un maschio 4-4,5 m, e il peso è di circa 150 kg. Gli arti sono corti ma potenti e permettono all’animale di muoversi sulla terraferma con una certa velocità e agilità. Le narici sono poste alla fine del muso e consentono all’alligatore di respirare mantenendo il resto del corpo in immersione. Per distinguere un alligatore da un coccodrillo è necessario guardare la sua bocca: nel primo caso il quarto dente della mascella inferiore s’inserisce perfettamente nella mascella superiore e non è visibile a bocca chiusa. Nel coccodrillo, invece, accade l'esatto contrario.

Il corpo è corazzato e ricoperto di placche ossee e la pelle negli adulti è color marrone oliva mentre i giovani si differenziano per la presenza sulla coda di strisce gialle.

Comportamenti

I primi anni di vita Alligator mississippiensis non si allontana dal territorio natale e vive in gruppi anche numerosi per abbassare le probabilità di essere predato. Al contrario, da adulto è piuttosto solitario, ma non si mostra aggressivo quando deve convivere a stretto contatto con i suoi simili, per esempio durante i periodi di siccità.

Il corteggiamento inizia in aprile e gli accoppiamenti si verificano a maggio, di notte e in acque poco profonde. La specie è poligama e un maschio può riprodursi con più di 10 femmine all'interno del suo territorio, che difende attivamente dall'invasione degli intrusi. Dopo l'accoppiamento, la femmina costruisce un nido con del materiale vegetale e, fra giugno e luglio, depone 35-50 uova che schiudono dopo 65 giorni. Come in molti altri rettili, la temperatura di incubazione delle uova determina il sesso dei piccoli. Poco prima di nascere, questi cominciano a emettere dei suoni che spingono la madre dissotterrare il nido. L'80% dei nuovi nati viene catturato da uccelli, mammiferi carnivori, serpenti e altri alligatori sebbene la madre protegga i suoi piccoli per mesi o addirittura per un anno. La maturità sessuale è raggiunta a circa 6 anni e, in natura, un alligatore americano vive tra i 35 e i 50 anni.

 

Questo rettile non va in letargo ma, quando le temperature calano, entra in stato di quiescenza. Principalmente carnivoro, in realtà mangia di tutto. Caccia in acqua e di notte e, una volta diventato adulto, l'unico predatore che deve temere è l'uomo.

Tassonomia

Classe: Rettili
Ordine: Crocodylia
​Famiglia: Alligatoridae
Specie: Alligator mississippiensis
Stato conservazione: rischio minimo (LC)

 

25 Marzo 2014 | Aggiornato il 12 Settembre 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Il cammello, un maestro di sopravvivenza
20 Settembre 2017 
Condividi
L'ape, un esempio di laboriosità!
19 Settembre 2017 
Condividi
Il simpatico lamantino dei Caraibi
19 Settembre 2017 
Condividi
Il cervo volante, il più grande coleottero europeo
19 Settembre 2017 
Condividi