Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Dinosauri > Scoperto fossile di pesce del Cretaceo grazie ad un turista di 10 anni!

Scoperto fossile di pesce del Cretaceo grazie ad un turista di 10 anni!

Stampa
Scoperto fossile di pesce del Cretaceo grazie ad un turista di 10 anni!
Raffigurazione by Oksana Vernygora

Il reperto, unico nel suo genere, è stato rinvenuto in un monastero colombiano grazie alla segnalazione di un attento bambino che si trovava in vacanza in Colombia. Il fossile di "pesce-lucertola" apparteneva ad una specie mai rinvenuta prima in Sud America!

Un nuovo fossile di pesce preistorico risalente al periodo Cretaceo è stato scoperto dai paleontologi dell'Università dell'Alberta (Canada), ma il primo ad essersi accorto dell'esistenza dello straordinario reperto è stato un bambino di 10 anni!

Non si è mai troppo giovani se si possiede il gusto della scoperta!

Il giovane turista era in visita al Monastero La Candelaria vicino alla città di Ráquira Boyacá, in Colombia, quando ad un certo punto ha notato una strana sagoma "scolpita" dentro una delle rocce che lastricavano la stradina in prossimità dell'edificio.

Subito il giovane detective ha scattato una foto che, un paio di giorni dopo, è stata visionata dal locale Centro de Investigaciones Paleontologicas e quindi dagli esperti dell'Alberta University.

 

Si è scoperto così che quella roccia stava nascondendo un rarissimo fossile di una specie di pesce preistorico mai vista prima in Sud America.

 

Una rarità del passato

Il Candelarhynchus padillai, questo il nome scientifico del nuovo "pesce-lucertola", viveva circa 90 milioni di anni, durante il periodo Cretaceo, e tra gli animali di oggi non esistono specie che potrebbero essere considerate sue dirette discendenti. 

La scoperta ha confermato una volta di più come le regioni tropicali siano una vera miniera di reperti fossili e gli stessi ricercatori che hanno studiato il pesce-lucertola colombiano hanno sottolineato l'importanza di ricostruire la storia evolutiva delle creature marine:

 

«Spesso noi pensiamo "abbiamo i pesci oggi, avevamo i pesci ieri e probabilmente avremo i pesci domani" - ha affermato la Dott.ssa Oksana Vernygora, firma principale dello studio comparso sul Journal of Systematic Paleontology - Ma noi possiamo scoprire come i pesci siano cambiati insieme al loro ambiente nel corso della Storia. Comprendere le diversità dei pesci ci aiuta a prevedere cosa potrebbe accadere in futuro, specialmente ora che stiamo sperimentando gli effetti del cambiamento climatico»

 

 

 

 

ULTIME NEWS