Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Dinosauri > Scoperte due nuove specie di Ittiosauro in una vecchia collezione da museo!

Scoperte due nuove specie di Ittiosauro in una vecchia collezione da museo!

Stampa

Le ossa di Ittiosauro, il grosso dinosauro marino che popolava le acque del Giurassico, sono state rinvenute all'interno dell'esposizione permanente dell'Università di Bristol

Erano lì in bella vista da anni, eppure tra i tanti esperti che hanno passeggiato per quella sala dell'Università di Bristol (UK), nessuno si era mai accorto che in mezzo a quei fossili si trovavano delle ossa che non appartenevano alla specie di Ittiosauro mostrato nella teca.

 

Ci sono voluti due ricercatori dell'Università di Manchester, il dott. Dean Lomax e la professoressa Judy Massare, per capire che il teschio e le pinne del dinosauro che viveva negli oceani del Giurassico, mostravano caratteristiche particolari rispetto al resto dello scheletro.  

Gli studi successivi (durati ben sei anni), hanno confermato l'intuizione dei ricercatori, regalando alla comunità scientifica due nuove specie di ittiosauri (dal greco ichtys e saurus, ovvero pesce-lucertola), ribattezzate 

Ichthyosaurus larkini in onore del paleontologo Nigel Larkin.

Chi erano gli Ittiosauri?
Pixabay

Gli ittiosauri erano dei grossi dinosauri marini la cui forma ricordava quella dei delfini o degli squali.

Predatori feroci, erano tra le specie acquatiche dominanti almeno fino a 100 milioni di anni fa, quando per ragioni ancora incerte (forse la concorrenza con altri dinosauri più evoluti), si estinsero.

 

FONTE: www.bristol.ac.uk