Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itAnimaliDinosauriÈ stato scoperto un nuovo dinosauro con una testa gigantesca e delle corna davvero particolari

È stato scoperto un nuovo dinosauro con una testa gigantesca e delle corna davvero particolari

Stampa
È stato scoperto un nuovo dinosauro con una testa gigantesca e delle corna davvero particolari
Shutterstock

Lokiceratops rangiformis è un cugino del triceratopo ed è vissuto ben 75 milioni di anni fa. Aveva cinque corna sulla testa e tre di queste erano davvero molto grandi.

In Montana, negli Stati Uniti, è stato scoperto un dinosauro con una delle teste più grandi che si siano mai viste e delle corna molto particolari. È una nuova specie che fa parte della stessa famiglia dei triceratopi, quei dinosauri con una sorta di criniera rigida attorno al capo che potresti aver visto in qualche cartone animato. Il team di paleontologi che lo ha ritrovato ha deciso di chiamarlo Lokiceratops rangiformis e ora ti racconto il perché.

Le sue caratteristiche

Ma andiamo con ordine. Prima di tutto proviamo a immaginare questo animale: era lungo circa 6,7 metri e pesava ben 5 tonnellate, più o meno come un elefante maschio. È il più grande ceratopside mai rinvenuto negli Stati Uniti.

Sul suo capo aveva cinque corna. Due si trovavano nella parte anteriore, cioè davanti, una per lato. Erano quelle più grandi e infatti misuravano circa 60 centimetri di lunghezza. Immaginatele larghe, ricurve e piatte. Erano simili a una scimitarra, la spada dei samurai. Mentre di solito le corna servono per scontrarsi con un avversario, secondo gli scienziati il ceratopo Loki le usava soprattutto spaventare gli altri maschi.

Le ultime tre erano posizionate nella parte posteriore del cranio, quindi dietro, e sono le più grandi mai viste su un dinosauro. Lo ha confermato Joseph Sertich dell'Università del Colorado, uno dei paleontologi che ha contribuito alla scoperta.

La testa infine era molto grande e asimmetrica, tanto che i suoi avversari dovevano averne avuto una gran paura.

Perché si chiama così

Come ti dicevamo, il nome completo di Loki è Lokiceratops rangiformis. Ci indica prima di tutto la specie, rangiformis, che fa riferimento proprio alle corna asimmetriche, simili ai rami asimmetrici delle corna delle renne. Ceratops si riferisce alla famiglia, di cui fanno parte anche i più conosciuti triceratopi. Loki infine è il nome di un dio della mitologia germanica ed è stato scelto perché il fossile si trova ora esposto al Museo dell'Evoluzione di Maribo, in Danimarca.

Quanto tempo fa ha vissuto Loki

Loki ha vissuto sulla Terra tra i 75 e gli 80 milioni di anni fa, durante il periodo del Cretaceo. Pensa che suo cugino, il triceratopo, è arrivato "solo" 12 milioni di anni dopo.

Viveva appunto nel Nord America, dove oggi troveremmo il confine tra gli Stati Uniti e il Canada. A quel tempo però i continenti erano divisi in modo un po' diverso rispetto a come li puoi vedere oggi. Loki infatti viveva nella Laramidia, una specie di gigantesca isola che comprendeva l'Alaska e la parte occidentale di Canada, Stati Uniti e Messico.

Nello stesso sito archeologico di Sheep Creek sono stati ritrovati altri cinque fossili di dinosauri della stessa famiglia. Questa scoperta è importante perché ci fa capire che ci sono ancora tantissime specie e informazioni da scoprire sull'epoca dei dinosauri.

FONTE: Peer J

CATEGORY: 1