Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Lo sapevi che | I delfini provano sentimenti?

Lo sapevi che | I delfini provano sentimenti?

Stampa

Grandi amici degli esseri umani, i delfini sono simpatici mammiferi marini dotati di grande intelligenza. Ma sono capaci di provare sentimenti come amore, rabbia o simpatia? 

Sin dagli anni '80 lo studio dei mammiferi marini ha da sempre attratto l'uomo. E, dopo le balene , i delfini sono stati gli animali oggetto di numerosi studi. Protagonisti di film e cartoni animati, i delfini da sempre sono considerati simpatici e amici dell'uomo. Ma i delfini riescono a pensare e a provare sentimenti?
Gli studi scientifici dicono di sì. I delfini sono mammiferi marini dotati di grande intelligenza e di una mente pensante. Il delfino più comune, il Tursiops Truncatus , ha precise regole sociali e comunitarie. Una nota biologa marina ha raccontato, infatti, di aver osservato un delfino maschio sottrarre il piccolo alla madre e colpirlo con l'aiuto di altri maschi. Perché questa cattiveria? Se il piccolo delfino muore, la mamma diventa fertile e quindi il delfino maschio può diventare padre. Cosa c'entra con le emozioni? I biologi raccontano di aver visto altri delfini maschi correre ad aiutare la mamma che cercava di difendere il piccolo, dimostrando così di aver colto la sofferenza della mamma.

 

I delfini a becco lungo, teneri infermieri

Un altro caso di emozione è quello del  Delphinus Capensis , il delfino a becco lungo. I biologi hanno affermato di aver visto un gruppo di delfini maschi assistere una femmina malata con le penne pettorali apparentemente paralizzate. Cosa hanno fatto?  I forti maschi hanno nuotato a turno sotto la femmina  per spingerla in superficie. Le condizioni sono tuttavia peggiorate e dopo averla trasportata per un po', quando la femmina ha smesso di respirare le sono stati accanto finché non è sprofondata negli abissi.
I delfini, così come altri animali, pensano e provano sentimenti proprio come noi.  I l meccanismo  n on è stato ancora scientificamente spiegato, ma i ricercatori ci stanno lavorando. Anche se non parlano, comunque, questo non significa che questi animali non gioiscano , non soffrano e non provino le emozioni. Ecco perché bisogna prendersene cura

 

E tu, cosa ne pensi?