Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Cosa mangiavano le tarme… quando non c’erano i vestiti?

Cosa mangiavano le tarme… quando non c’erano i vestiti?

Stampa
Cosa mangiavano le tarme… quando non c’erano i vestiti?

E se il vestito non ce l'ho, che cosa mi mangio... Scopriamo la dieta delle tarme prima che l'uomo inventasse i vestiti.

Le larve di Tineola bisselliella, che comunemente chiamiamo tarme, sono insetti che si nutrono soprattutto di cheratina: la sostanza di cui è principalmente composta la lana. Anche i peli, però, sono fatti di cheratina.

 

Se non hanno a disposizione un bel maglione quindi, le tarme si sfamano con ciò che trovano: peli, piume ma anche crusca, semolino, farina...

Come vedete, dunque, anche quando l'uomo indossava solo una pelle d'orso, o di leone, le tarme non avevano problemi a procurarsi il cibo. Anzi!

Nella foto in alto si vedono in realtà delle farfalle adulte di tarma, non le larve. 

ULTIME NEWS