Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Animali strani > Il basilisco non è solo una creatura mitologica

Il basilisco non è solo una creatura mitologica

Stampa

Se hai letto Focus Junior n. 155 sai che il basilisco è un animale mitologico con coda di serpente e testa di gallo dallo sguardo che uccide. Nella realtà, invece, è una bella lucertola sudamericana tutt'altro che pericolosa. Anzi, con una caratteristica davvero curiosa. Scoprila!

Ecco il basilisco piumato in corsa.Come abbiamo scritto sul numero 155 di Focus Junior (se te lo fossi perso corri, è ancora in edicola!), da sempre l'uomo crea miti con animali irreali, frutto sì della fantasia ma anche di incroci di animali realmente esistenti (hai presente la chimera?). Viceversa, l'uomo ha anche attribuito nomi mitologici a creature reali, come nel caso del basilisco.

 

common creative

Nella mitologia, il basilisco (il cui nome deriva dal greco e significa "piccolo re") era il re dei serpenti, dall'aspetto di rettile con testa di gallo, velenosissimo e capace di pietrificare un uomo con lo sguardo.

 

In realtà il basilisco (Basiliscus plumifronsè una lucertola di circa 60 cm di lunghezza che vive negli ambienti fluviali delle foreste del Centro/Sud America. La sua caratteristica principale non è l'essere letale, ma saper correre sull’acqua per sfuggire ai predatori: per questo si è meritata l'altisonante soprannome di Lucertola di Gesù Cristo!

          Guarda il basilisco piumato in corsa.

Come fa a compiere questo “miracolo”? Muovendo rapidamente le grandi zampe posteriori i cui piedi, dotati di frange squamose, sbattendo formano bolle d’aria tra le dita e l’acqua, consentendo così al basilisco di percorrere parecchi metri come se camminasse su un salvagente naturale, alla velocità incredibile di 10 km/h.

 

Foto (Contrasto), fonte Focus Wild