Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Animali selvatici > La casa dei Draghi di Komodo compie gli anni e Google le dedica un doodle!

La casa dei Draghi di Komodo compie gli anni e Google le dedica un doodle!

Stampa
La casa dei Draghi di Komodo compie gli anni e Google le dedica un doodle!
Pixabay

Il famoso motore di ricerca ha dedicato una versione speciale del suo logo al trentasettesimo compleanno del Parco Nazionale di Komodo, in Indonesia, proponendo agli utenti un breve quiz riguardante gli ospiti più illustri dell'area: i famosi draghi di Komodo!

Dal 1991 il Parco Nazionale di Komodo è entrato a far parte delle aree considerate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e oggi, nel giorno del suo 37esimo compleanno, Google ha voluto celebrarlo con un doodle appositamente dedicato.

La casa dei draghi

Il Parco si trova al centro dell'arcipelago dell'Indonesia, ad est di Giava, ed è formato da 29 piccole isolette (Komodo è quella più grande) che ospitano sia in acqua che sulla terraferma centinaia di specie animali e vegetali.

Google

Tra tutte queste meraviglie naturali però, la creatura più famosa e rappresentativa della zona è senza dubbio il vorace drago di Komodo, un rettile appartenente alla specie dei varani che si può trovare solo nelle isole di Komodo, Flores, Gili Motang, Gili Dasami e Rinca. 

 

Proprio a questo grossa lucertola è stato dedicato il doodle celebrativo di Google: una simpatica animazione comprensiva anche di un piccolo quiz riguardante alcune curiosità sull'animale.

Hai fatto il quiz? Ti diamo qualche dritta...

Il drago (o varano di Komodo) è il re indiscusse dell'arcipelago delle Piccole Isole ed è la lucertola più grossa del mondo

Predatore implacabile, il varano di Komodo fiuta la preda da grandi distanze grazie a potenti recettori posizionati sulla sua lingua biforcuta ed è dotato di un di uno dei morsi più letali del regno animale: infatti quando la preda riesce a divincolarsi dalle fauci del rettile, questa muore comunque entro poche ore a causa dei batteri nocivi contenuti nella saliva del varano.

 

Anche gli umani devono girargli lontano, perché la "bestiola" è parecchio aggressiva ed è capace di sorprendenti scatti (fino a 20 km/h) che possono cogliere di sorpresa un incauto visitatore.

Il drago di Komodo è infine noto per la sua voracità, tanto che per soddisfare il suo insaziabile appetito non disdegna le carcasse di animali (o esseri umani) già morti. 

ULTIME NEWS