Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itAnimaliAnimali selvaticiCosa fare se ti morde una vipera durante una passeggiata in montagna

Cosa fare se ti morde una vipera durante una passeggiata in montagna

Stampa
Cosa fare se ti morde una vipera durante una passeggiata in montagna

Dopo un morso di vipera, la prima cosa da fare è rimanere calmo e chiamare i soccorsi. Ci sono poi una serie di regole utili da seguire, scopriamole insieme!

Se ti morde una vipera, la prima cosa da fare è rimanere calmo. Ed è probabilmente anche il compito più difficile. Ma andiamo con ordine.

In Italia esistono quattro specie di vipere, di cui la più diffusa è quella comune ovvero la vipera aspis. Ama di solito gli ambienti caldi e aridi, perciò potresti trovarla facilmente nascosta tra dei sassi in pieno sole, oppure in mezzo ad arbusti e siepi. Potresti rischiare di incontrarla durante una gita in campagna o una giornata di trekking in montagna e per questo motivo, è sempre bene prestare attenzione quando si percorre un sentiero. Devi però anche sapere che essere morsi da una vipera è un evento abbastanza raro e che solo in pochi casi si rischia davvero che quel morso sia letale.

Quindi, non avere paura di farti una bella passeggiata in montagna con la tua famiglia o i tuoi amici. Basta solo tenere gli occhi ben aperti e rispettare alcune regole. Vediamo cosa dovresti fare se vieni morso da una vipera e soprattutto come evitarlo.

Cosa fare se ti morde una vipera

Come ti dicevamo, dovresti prima di tutto mantenere la calma e non agitarti. Sia perché lo stress potrebbe facilitare la diffusione dell'eventuale veleno sia perché quando si è calmi si ragiona meglio.

La concentrazione in questo momento è molto importante, ma è utile anche non essere soli. Quindi avvisa subito chi è con te lungo il sentiero in modo che ti possano aiutare e chiamare i soccorsi mentre tu fai alcuni semplici gesti:

  • togliti eventuali anelli, bracciali o calze dall'arto che è stato morso, perché potrebbe gonfiarsi in poco tempo.
  • Lava la zona colpita con acqua corrente per tenerla pulita il più possibile e anche perché potrebbe aiutare a rimuovere una parte di veleno, essendo questo idrosolubile
  • Disinfetta il morso se per caso qualcuno ha portato con sé acqua ossigenata (è sempre bene avere un piccolo kit di primo soccorso nello zaino)
  • Fascia la zona del morso, comprimendola, ma senza utilizzare un laccio emostatico che rallenterebbe solo la circolazione del sangue

Cosa non fare

Oltre alle cose da fare, ci sono anche una serie di errori in cui non dovresti cadere. Se ti morde una vipera:

  • non agitarti e muoverti perché facilita la diffusione del veleno;
  • non usare un laccio emostatico, perché blocca la circolazione del sangue ma non quella dei canali linfatici attraverso cui passa il veleno;
  • non tentare di aspirare il veleno, è un comportamento inutile e potenzialmente dannoso che è meglio lasciare solo ai personaggi dei film d'azione;
  • non disinfettare la ferita con l'alcol o soluzioni alcoliche, perché a contatto con il veleno potrebbe formare un composto tossico.

Come riconoscere il morso di vipera

Per riconoscere il morso di vipera, devi guardare attentamente la ferita e individuare l'eventuale presenza di due forellini a distanza di circa un centimetro l'uno dall'altro. Potrebbero poi esserci anche i segni degli altri denti più piccoli, oppure un solo foro se la vipera è riuscita a raggiungerti con un solo dente velenifero.

Altri sintomi da notare sono poi il bruciore e il dolore attorno alla ferita, che potrebbe anche gonfiarsi rapidamente. Fai caso alla formazione di bolle e di un eritema attorno alla ferita e descrivi infine tutti questi segni all'operatore del 118 che ti risponderà al telefono.

Quanto tempo hai dopo un morso di vipera?

Appena ti accorgi che una vipera potrebbe averti morso, chiama subito i soccorsi, ma non andare in panico. È vero che i primi sintomi compaiono entro pochi minuti, ma è altrettanto vero che servono più o meno 12 ore perché si manifestino quelli più gravi. L'importante quindi è che arrivino i soccorsi, ti curino la ferita e valutino se sia il caso di somministrarti l'antidoto.

Il morso della vipera infatti è letale solo nello 0,1% dei casi e quasi mai per colpa del veleno in sé. Spesso si tratta di reazioni allergiche o di infarti in persone anziane o fragili.

Quando si fa il siero antivipera

Il siero antivipera può essere somministrato subito dopo il morso se sono comparsi sintomi gravi. Viene iniettato intramuscolo, di solito nel gluteo. Se poi continui a stare male anche dopo una prima dose, è possibile che tu abbia bisogno di una seconda. In ogni caso, non bisogna fare nulla di nostra iniziativa ma affidarci sempre a medici e infermieri.

Come evitare che ti morda una vipera

Le vipere non sono animali aggressivi, anzi, hanno paura dell'uomo e quindi anche di te. Ti mordono solo se sentono che non hanno più vie di scampo. Quindi una buona idea per evitare di farsi mordere è annunciare la propria presenza battendo sul terreno con un bastone o un bastoncino da trekking. Ma puoi anche chiacchierare con i tuoi amici e, perché no, cantare una bella canzone. Il rumore sarà un segnale per la vipera che è meglio spostarsi prima che arrivino gli esseri umani.

FONTI: Humanitas; Centro riferimento regionale antidoti Emilia Romagna;

CATEGORY: 1