Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Animali selvatici > Coccodrillo e alligatore: qual è la differenza?

Coccodrillo e alligatore: qual è la differenza?

Stampa
Coccodrillo e alligatore: qual è la differenza?
pixabay

Il coccodrillo e l'alligatore sono talmente simili che è facile confonderli. Ecco alcune caratteristiche che ci permettono di distinguerli uno dall'altro

Coccodrillo e alligatore sono uguali? Non proprio. Appartengono, sì, entrambi alla classe Reptilia e all'ordine Crocodilya e hanno delle caratteristiche fisiche molto simili: muso appiattito e allungato, coda muscolosa e potente, zampe corte e pelle ricoperta di scaglie.

Ma ci sono anche particolari che permettono di distinguere uno dall'altro. Il primo è la forma del muso: negli alligatori è più largo e a forma di U, mentre nei coccodrilli è più stretto e ricorda una V.  Anche i denti sono diversi: nel caso degli alligatori, quelli della mandibola inferiore non sono visibili quando la bocca è chiusa, mentre nel coccodrillo fuoriescono e sono ben visibili alcuni denti della mandibola inferiore (in genere il quarto a partire dal centro, più grande e "potente" degli altri).   

Dimmi dove vivi...

Il luogo in cui vivono è un'altra delle caratteristiche che permettono di stabilire se si tratti di un coccodrillo o di un alligatore: il primo, infatti, preferisci gli ambienti dove l'acqua è salmastra, mentre è più facile trovare il secondo nelle acque dolci di laghi e fiumi.
Altra differenza: il colore. I coccodrilli sono in genere marroni-verdastri, mentre gli alligatori sono grigi tendenti al nero.
Per finire, coccodrilli e alligatori sono molto diversi per quanto riguarda il comportamento: i primi sono molto più aggressivi dei secondi, e si appostano sulle rive per tendere agguati alle vittime... uomini compresi!