Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Animali selvatici > Ara gialloblu: il pappagallo variopinto del Sudamerica

Ara gialloblu: il pappagallo variopinto del Sudamerica

Stampa

Tutto quello che devi sapere su questo pappagallo variopinto: dall'apertura alare al carattere molto socievole

Nel suo regno, le foreste tropicali e le boscaglie fitte, gli esemplari di ara gialloblu sfrecciano in cielo nella fascia più alta della vegetazione facendosi notare per l'imponente apertura alare e la sgargiante colorazione del piumaggio.

Solitamente sono in coppia e nidificano sulla cima degli alberi per evitare che i pulcini diventino il pasto di qualche predatore. Quando mangiano, invece, possono riunirsi in gruppi di 20/30 ara.

Sono conosciuti soprattutto come animali domestici apprezzati per la bellezza e la capacità di imitare parole e suoni.

Intelligenti e spiccatamente sociali, mostrano un comportamento molto complesso e, se allevati nel modo corretto, riescono a instaurare un rapporto di affetto con il loro proprietario, anche se solo nel loro habitat naturale riescono a mostrare la loro vera personalità.

LA SCHEDA

NOME SCIENTIFICO
Ara ararauna.

DOVE VIVE
Tipico della zona settentrionale del Sud America, si incontra da Venezuela al Brasile, Bolivia, Colombia e Paraguay, fino a Panama. Gli are gialloblu si trovano principalmente nelle foreste pluviali e nelle aree paludose lungo la costa.

CHE COSA MANGIA
Si nutre di semi, noci e frutta: sfrutta il potente becco per rompere i gusci delle noci e schiacciare i semi.

DIMENSIONI
È lungo da 81 a 91 cm e ha un'apertura alare da 104 a 114 cm.

PESO
Pesa da 0,9 a 1,8 kg.

COLORI
Il piumaggio è vivace e variopinto, passando dal blu sul dorso e le ali al giallo del ventre e alle piume verdi sulla fronte. Il becco è nero come la gola e le zampe. Gli sono gialli e il muso è ricoperto di pelle bianca e nuda con diverse linee nere intorno agli occhi.

QUANTO VIVE
La durata della vita in natura può arrivare fino a 50 anni mentre in cattività varia mediamente da 30 a 35 anni.

LO SAPEVI CHE …

  • In alcuni casi mangiano l'argilla trovata sulle sponde del fiume perché facilita la digestione delle tossine presenti nei semi non maturi inavvertitamente ingeriti.
  • I giovani raggiungono la maturità sessuale a 3 o 4 anni e formano coppie monogame che restano insieme per tutta la vita.
  • I genitori cooperano per allevare i pulcini e diventano molto aggressivi verso gli intrusi per proteggerli.
  • Sono uccelli prudenti, al primo segnale di pericolo volano via stridendo rumorosamente.
  • Comunicano tra loro con forti vocalizzi, hanno una vista acuta e un comportamento sociale sviluppato.
  • Il genere Ara comprende i pappagalli più grandi al mondo, in tutto 9 specie originarie dell'America Centrale Meridionale.

CURIOSITÀ

Consumano grandi quantità di frutta e semi che, in parte, vengono poi rilasciati nell'ambiente attraverso le feci. In questo modo gli ara gialloblu contribuiscono alla dispersione dei semi e influenzano le dinamiche che regolano la vita delle foreste tropicali.

I suoi predatori naturali sono l'aquila arpia (Harpia harpyja) e il falco pettoarancio (Falco Deiroleucus), che lo attaccano in volo, ma gli ara gialloblu devono temere anche l'uomo, che li cattura illegalmente per venderli come animali domestici.