Categories: Animali

Animali ladruncoli quando rubare aiuta a sopravvivere

ANIMALI LADRI O SOLO FURBI?

Ti è mai capitato di mangiare un gelato all’aperto e sentirti osservato? Magari avrai pensato che fosse solo la tua immaginazione, invece probabilmente… era proprio così: da qualche parte attorno a te si nascondeva un gabbiano, o un topolino, o un piccione, che stavano aspettando un tuo attimo di distrazione per rubarti lo spuntino, o almeno qualche briciola!

Gli animali che vivono in città a stretto contatto con l’uomo hanno imparato in fretta che noi siamo delle “prede” facili, dato che siamo sempre distratti a chiacchierare o giocare col telefono. In Finlandia, per esempio, gabbiani e taccole sono talmente un problema che in estate i bar mettono delle reti intorno ai giardini all’aperto per evitare che gli uccelli volino in picchiata sui tavoli per rubare le patatine ai clienti. E non basta: gli animali possono essere ladri molto più raffinati di così. Alcuni, infatti, hanno imparato che per gli uomini certi oggetti sono più importanti di altri e quindi rubarli vale proprio la pena.

SCIMMIE E RISCATTI 

In India una scimmia è stata vista entrare in una gioielleria, andare alla cassa e scappare con una manciata di banconote: meglio di Arsenio Lupin! Forse era stata addestrata da qualcuno a compiere furti su commissione…

Attorno al tempio di Uluwatu a Bali, in Indonesia, alcuni macachi sono invece diventati dei criminali professionisti per conto loro. Hanno capito che le persone sono molto legate ai loro oggetti personali, come cappelli e occhiali, e spesso sono disposti a molto pur di riaverli. Ecco quindi che hanno messo a punto un grande piano che scatta al momento opportuno: derubare i turisti per ricattarli! L’unico modo di farsi restituire il bottino, infatti, è offrire ai macachi frutta in quantità!

Secondo Jean-Baptiste Leca, professore di psicologia dell’Università di Lethbridge (Canada) che le ha studiate per più di nove mesi, queste scimmie sono ormai diventate bravissime a “valutare la refurtiva”. Così, se rubano un telefono si aspettano (e pretendono) una ricompensa più alta di quando portano via soltanto un cappellino. Ovviamente anche rubare richiede un po’ di tempo e studio: ecco perché gli adulti sono molto più bravi dei giovani, sia a rubare sia a chiedere una ricompensa adeguata. Furbi questi macachi!

Un macaco fruga nella borsa di un turista.
Credits: Shutterstock

SCIPPI DA MACACHI

Come avviene il furto perfetto?

  • Prima fase, il piano: bisogna individuare la vittima e scegliere l’oggetto da rubare. Una refurtiva di grande valore, come il telefonino o gli occhiali, è l’ideale, perché i macachi potrebbero ricevere una ricompensa migliore.
  • Seconda fase, si passa all’azione: il macaco ruba con abilità l’oggetto desiderato (foto) e scappa a tutta velocità.
  • Terza fase, il riscatto: a distanza di sicurezza, il macaco mostra alla vittima quello che ha rubato e fa capire che è disposto a uno “scambio dell’ostaggio”. A questo punto iniziano le trattative. I macachi sono diventati criminali tanto abili che, in Indonesia, lo staff del tempio di Uluwatu ormai si è organizzato e tiene sempre a portata di mano della frutta da dare ai turisti affinché possano recuperare le loro cose!

IL FURTO NEGLI ANIMALI

Tra gli animali il furto è dunque molto diffuso, infatti ci sono specie opportuniste che lo praticano regolarmente e altre che si difendono nascondendo il proprio cibo (come gli scoiattoli). Tra i ladri della natura i più in gamba sono i primati, come le scimmie, che dopo il furto chiedono spesso un riscatto, restituiscono cioè la refurtiva in cambio di una ricompensa. Questo tipo di scambio potrebbe anche essere alla base di come si sono sviluppati il baratto e il commercio fra le persone.

IL PROCIONE GOLOSO

Macachi e gabbiani non sono gli unici animali ladri a darsi da fare per riempirsi la pancia. In Canada un procione è riuscito a calarsi dal soffitto di una pasticceria, in stile Mission Impossible, per rubare dei donut (le ciambelle fritte amatedai poliziotti nei film americani). Pare che il procione criminale le abbia apprezzate molto, al punto che, nella serata dello stesso giorno, è stato avvistato di nuovo sul luogo del delitto, pronto a rubare un’altra ciambella!

UCCELLI INTELLIGENTI, POLIGLOTTI E… LADRI!

Che i corvidi siano molto intelligenti è cosa nota. Da poco, però, in Giappone si è scoperto che questi uccelli sanno distinguere persino le diverse lingue umane! Riescono, infatti, a riconoscere se le persone attorno a loro parlano una lingua conosciuta o straniera. Si tratta di una capacità davvero molto utile, dato che i turisti esteri potrebbero essere “prede” più facili a cui rubare il cibo oppure più generosi con loro!

This post was last modified on 5 agosto 2022 16:02

Share
Published by

Recent Posts

Che cos’è il premio Nobel?

Che cos'è il premio Nobel? Chi lo ha inventato? Scopriamo insieme la storia di uno…

3 ottobre 2022

La sonda Juno ci mostra Europa come non l’abbiamo mai vista

La luna di Giove è uno dei corpi celesti più interessanti del nostro Sistema solare,…

3 ottobre 2022

Scuole nel mondo: come si studia negli altri Paesi?

Paese che vai, scuola che trovi: ecco tradizioni, regole e curiosità sulle scuole di tutto…

3 ottobre 2022

Tutto sulle formiche: caratteristiche, comportamento e popolazione

Vivono in colonie, sono presenti in quasi tutto il mondo e forse non sono così…

3 ottobre 2022

Curiosità animali: perché i pinguini non volano?

Sono uccelli, ma non volano: i pinguini sono i più famosi, ma ne esistono tanti…

3 ottobre 2022

I mostri di Halloween: storie e travestimenti

Vampiri, fantasmi, zombi sono i personaggi che popolano la festa più paurosa dell’anno. Qual è…

3 ottobre 2022
Loading