Animali

I 7 trucchi più incredibili degli animali per mimetizzarsi

Hai mai saltato la fila in un negozio o copiato i compiti? Sì sì, okay, non si dovrebbe fare… ma a volte a tutti è capitato di imbrogliare un po’, magari sentendosi in colpa subito dopo. E vuoi sapere una cosa? Succede anche ad animali e piante. Certo i loro imbrogli hanno sempre uno scopo ben preciso. Per esempio, molti animali si sono evoluti per assomigliare a piante o rocce e passare così inosservati. Altre specie invece imitano animali aggressivi o velenosi. In questo modo i predatori stanno alla larga perché temono lotte feroci o un brutto mal di stomaco e così i nostri furbacchioni la fanno franca.

Sono un temibile sparviere!

Il cuculo (Cuculus canorus), tra gli animali imbroglioni, è il campione della truffa. Si avvicina al nido di un’altra specie e imita il verso di un temibile sparviere (Accipiter nisus), così gli uccellini preoccupati vanno a vedere… E il cuculo ne approfitta per depositare un uovo fra quelli già nel nido.

Al ritorno i genitori si ritroveranno con un uovo in più!

Animali imbroglioni… Bruco o vipera?

Sul ramo si muove sinuoso un temibile serpente che… ehi, aspetta! È in miniatura! Questo infatti è il bruco della falena Hemeroplanes triptolemus (nel video sotto), una vera artista nell’imitare i serpenti. Non solo ha una grossa testa triangolare con due grandi macchie scure che ricordano l’occhio di un rettile, ma si muove proprio come farebbe una vipera! Trucco perfettamente riuscito.

I trucchi del pesce ago 
Sulle rive dell’Adriatico capita spesso di vedere sottili “alghe”, che in realtà sono piante acquatiche dette Zoostera. Qui vive l’elusivo pesce ago (Syngnathus typhle), piccolo e dal corpo allungato è una copia perfetta della Zoostera, ne imita perfino il movimento in balia delle correnti. Perfetto per passare inosservato da predatori e prede!

 

Mantidi fantasma 
La mantide fantasma (Phyllocrania paradoxa) col suo corpo schiacciato e un po’ accartocciato imita perfettamente le foglie secche.

Può restare immobile per ore in attesa che una preda sbadata si avvicini a sufficienza, mentre in presenza di un predatore crolla a terra e fa finta di esser morta, una strategia difensiva detta tanatosi.

Carini, coccolosi… e mortali
I Loris lento (genere Nycticebus) sono lemuri con dolci occhi scuri, una morbida pelliccia e un morso estremamente velenoso. Cercano di evitare i conflitti restando perfettamente immobili ma se in pericolo alzano le braccia… per raggiungere le ghiandole velenifere sui gomiti. Mescolando il veleno con la saliva sono così pronti al contrattacco.

Stratagemmi da mosca
Potrebbero trarre in inganno molti di noi, sono copie perfette di api e vespe per colore, dimensione e comportamento ma sono… mosche! I Sirfidi sono innocui ma assomigliare così fedelmente ad insetti velenosi è un gran vantaggio perché i predatori temendo il loro veleno doloroso le lasciano in pace.

Che puzza… deliziosa! 
L’aro titano (Titan arum) è il fiore più grande del mondo (fino a 3 metri!) ma resta aperto solo per 24 ore e quindi deve esser molto efficiente nel trovare impollinatori.

Per questo emana un intenso odore di… cadavere. Disgustoso per noi, ma molto attraente per mosche e coleotteri che si avvicinano per poter deporre le loro uova!

Orchidee imbroglione 
I fiori delle orchidee hanno strutture per attrarre o intrappolare gli impollinatori e alcune riproducono fedelmente l’addome di una femmina. I maschi si avvicinano al fiore attratti dalla “femmina” ma vengono così imbrogliati. Alcune orchidee addirittura copiano il profuno dei feromoni femminili, gli ormoni usati da molti animali per attrarre il compagno.

La seppia Don Giovanni 
I maschi di seppia australiana Sepia apama difendono costantemente le loro femmine dagli intrusi. Alcuni maschi più piccoli però imitano la colorazione e il comportamento delle femmine. Questo permette loro di evitare una lotta col grande maschio e di avvicinarsi a sufficenza alle femmine per potersi accoppiare con loro. Che astuzia!

Imbroglioni in rete 
Anche Internet può diventare un posto dove fare attenzione.

Ci sono persone infatti che creano profili fake nei vari social media per sembrare innocui e amichevoli al solo scopo di avvicinarsi alla loro “preda”, con scopi… criminali. Per questo è fondamentale fare attenzione, e accettare volentieri la supervisione dei genitori. Può salvarci da brutti incontri!

This post was last modified on 16 giugno 2023 10:26

Share

Recent Posts

Se non credi in te, chi lo farà?

Lo psicopedagogista Stefano Rossi nel suo ultimo libro si rivolge direttamente ai ragazzi, per aiutarli…

24 aprile 2024

Maratona di Londra 2024: tra record e curiosità

Una corsa storica con costumi da urlo: La Maratona di Londra 2024 uno spettacolo di…

23 aprile 2024

Il 23 aprile è la Giornata Mondiale del Libro (e delle rose)!

Cosa c'entrano le rose con una giornata dedicata alla lettura? Scopriamo insieme le origini ed…

23 aprile 2024

21 aprile 753 a.C: la Fondazione di Roma

Il 21 aprile si celebra il "compleanno" della Città Eterna, un evento a metà tra…

22 aprile 2024

Proteggiamo la nostra casa: il 22 aprile è la Giornata della Terra

Nella giornata dedicata alla causa ambientale, iniziative ed eventi sparsi per il mondo ci chiamano…

22 aprile 2024

Perché il 25 aprile è Festa della Liberazione d’Italia?

Il 25 aprile è la festa della Liberazione. Ma da che cosa? Perché facciamo festa?…

22 aprile 2024
Loading