Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Animali domestici: cani, gatti e altri pet > Cibo e sole: come far passare un’estate serena al tuo cane

Cibo e sole: come far passare un’estate serena al tuo cane

Stampa
Cibo e sole: come far passare un’estate serena al tuo cane

Consigli per proteggere da sole e caldo il vostro amico a quattro zampe così che non passi proprio un'estate... da cani!

L'estate è una stagione bellissima: caldo, sole, natura prospera e lunghi bagni in acqua; ma per il vostro cane questo periodo spensierato può nascondere delle insidie.

 

L'eccessivo caldo e la forte esposizione al sole sono solo alcuni dei pericoli per la salute del migliore amico dell'uomo; l'esperta veterinaria Kristina Knox ha quindi stilato una lista sul sito della Cnn (dacci un'occhiata se te la cavi bene con l'inglese) con utili consigli per far si che anche per i nostri compagni pelosi l'estate possa essere una pacchia!

Passeggiate brucianti!

A differenza di noi umani, i cani non hanno sandali o scarpe da mare: quando la temperatura si alza quindi, c'è il serio rischio che Fido si bruci le zampette (o il deretano quando si siede). I cani sono molto bravi a nascondere il dolore, ma lunghe passeggiate su sabbia o asfalto arroventato potrebbe essere per loro come camminare sui carboni ardenti.

 

A.A.A. Ombra cercasi disperatamente.

Occhio al sole!

Come per gli esseri umani l'esposizione prolungata a forti raggi solari può arrossare la pelle e far spuntare croste o dolorose vesciche sul corpo dell'animale. I cani a pelo bianco sono ancora più a rischio.

Accorgimenti: usare creme solari senza zinco e non tenere il cane sotto il sole cocente per più di mezz'ora.

 Vietato lasciare i cani in auto

Mai e poi mai lasciare i cani in auto, nemmeno con il finestrino abbassato; i cani non possono sudare e dunque la loro percezione del caldo in un ambiente stretto come un auto sarà ancora più opprimente!

 

Disorientamento e affanno sono segnali allarmanti che dovrebbero indurvi a rinfrescare il vostro cagnolino il prima possibile.

 

Attenzione alle nuotate...

 

Non tutti i cani sono abili nuotatori e se gettati in piscina, poiché sprovvisti di dita o altri mezzi per aggrapparsi, farebbero fatica ad uscire dall'acqua. La piscina è da evitare anche per la presenza del cloro, sostanza chimica potenzialmente dannosa se ingerita.

 

I cani di piccola tagli inoltre, se immersi troppo a lungo, rischiano l'ipotermia (il raffreddamento eccessivo del corpo che provoca la morte dell'organismo).

 

Tuffatevi con moderazione!

Reuters.com
Pericolo disidratazione

La disidratazione è la mancanza di acqua nel proprio corpo, tanto fatale per l'uomo quanto per il cane. Assicurarsi sempre di andare in luoghi che offrono la possibilità di una bella bevuta, o al massimo portatevi voi qualcosa per dissetare voi e il cane (bottiglie diverse, ovviamente!).

 

A casa controllate sempre che la ciotola per bere sia piena e se, dovete assentarvi, lasciate più di un contenitore d'acqua, così da evitare problemi

 

Dannati insetti!

In estate non prosperano solo fiori e alberi, ma anche gli insetti si danno alla pazza gioia... zecche, pidocchi, api e vespe potrebbero pungere il vostro cane, talvolta anche con reazioni molto gravi.  In caso di puntura correre subito dal veterinario perché gli shock allergici canini sono molto violenti.

 

Sintomi: lamenti, salti e corse in circolo, pianti e "grattate" troppo energiche.

Niente assaggini!

Chissà quante grigliate farete quest'estate... bhe, il vostro cane non potrà approfittarne: le carni bruciacchiate, o anche solo le ossa, potrebbero causare problemi al fegato e allo stomaco.

Per saperne di più, anche sul tuo gatto, leggi, "cosa dare da mangiare d'estate a cani e gatti".

 

Dura la vita del cane in estate!

Fonte: CNN