Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Animali domestici > I cani ci parlano. Come capirli?

I cani ci parlano. Come capirli?

Stampa
I cani ci parlano. Come capirli?
Ipa-agency

I cani sono animali molto intelligenti e hanno sviluppato diverse tecniche per "parlarci". Basta solo riconoscere i segnali...

Non useranno parole o messaggi Whatsapp, ma i cani ci parlano eccome, basta solo saperli capire.

I nostri amici a quattro zampe infatti sono animali molto intelligenti e nel corso della loro evoluzione hanno sviluppato un linguaggio tutto loro eseguito con precisi movimenti del corpo.

Qualche esempio? Ecco qui!

Coda rivelatrice

Sappiano che quando Fido scodinzola vuol dire che è felice o eccitato. Ma la coda canina può rappresentare diversi stati d'animo. Per esempio quando è dritta e perpendicolare al corpo, significa che il nostro amico è incuriosito da qualcosa (magari qualche animaletto avvistato in lontananza, mentre se è ritta sopra la testa, esprime aggressività.

Quando invece la coda è bassa e raccolta tra le zampe (la famosa "coda tra le gambe") vuol dire che il cane è spaventato!

Scodinzolando...Si parla!

I cani sono capaci di comunicare a noi e ai loro simili anche con la direzione del movimento di coda: infatti se l'animale scodinzola più verso destra vuole giocare con l'altro cane, mentre se scodinzola verso sinistra significa che la bestiola è "in ansia" e non vuole farsi nuovi amici.

Paura, non vergogna...

Quando i nostri cagnolini combinano qualche disastro e vengono sgridati, spesso si rannicchiano o nascondono la testa sotto le zampe. Ebbene quella non è vergogna per la marachella commessa, ma paura della punizione!

"Abbaio perché ti difendo!"

Quando i cani abbiano contro qualche sconosciuto (il postino, un passante), stanno semplicemente cercando di difendere i loro padroni. Quindi, anche se in certe occasioni può essere fastidioso, non arrabbiamoci troppo: tutto quel baccano alla fine è un segno d'affetto...