Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Semplici origami o vere opere d’arte?

Semplici origami o vere opere d’arte?

Stampa
Semplici origami o vere opere d’arte?

Origami è l'arte giapponese di piegare la carta per costruire meravigliose forme. Ma quando è nata, e perché? Scoprilo con noi e guarda la bellissima fotogallery!

Origami è la parola giapponese che indica l'arte di piegare la carta . È una parola formata dal verbo ori , ossia piegare e dal sostantivo kami , ossia carta .
Capire la tecnica dell'origami è semplice: piegando opportunamente dei foglietti di carta (di solito quadrati) e senza tagliarli mai, si costruiscono delle rappresentazioni perfette di cose e di animali. Realizzare un origami, però, è tutta un'altra faccenda perché, anche se la moderna tecnica degli origami usa solo quattro tipi fondamentali di piegatura della carta (piega a valle, a libro, a monte e a fisarmonica) e otto tipi di base di partenza (quadrata, aquilone, pesce ecc.), i modi per realizzare la figura desiderata sono tantissimi.
L'articolo continua dopo la fotogallery

 

 

 

L'invenzione degli origami


L'invenzione dell'origami
viene fatta risalire all'antico Giappone del XIV secolo e alla religione shintoista praticata in quel Paese, di cui l'origami rappresentava, in forma simbolica, alcuni precetti. Infatti, quando il  supporto di carta si rovina , la sua forma può essere ricreata e fatta rinascere, in un ciclo eterno e sempre vivo.  L'arte di piegare la carta esiste anche in Cina , ma in quella nazione si realizzano in origami per lo più oggetti inanimati , al contrario del Giappone, dove l'origami è invece usato quasi sempre per rappresentare animali . L'arte dell'origami è arrivata in Occidente solo verso gli anni '30 del secolo scorso , ed è conosciuta anche in alcuni  Paesi arabi.

 

Lo sapevi che...

In lingua giapponese la parola carta e la parola dei si pronunciano allo stesso modo: kami.
Gli origami delle origini erano fatti di strisce di carta piegate in modo geometrico .
La rana è una delle tradizionali forme dell'origami. La parola giapponese che la indica, kaeru , significa sia rana sia ritorno a casa . Ecco perché questo animale fatto di carta veniva  dato come augurio a chi partiva .
Un'altra forma tradizionale di origami è l'uccello chiamato gru . La gru è infatti simbolo di purezza e protagonista di una leggenda secondo la quale se una persona piega mille gru in origami avrà esauditi i desideri del cuore .

 

Impara con noi a fare dei bellissimi  segnalibri in origami!