Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Petauro dello zucchero | Il simpaticissimo marsupiale volante

Petauro dello zucchero | Il simpaticissimo marsupiale volante

Stampa
Petauro dello zucchero | Il simpaticissimo marsupiale volante

Si chiama petauro dello zucchero e, anche se non è un uccello... sa volare. Scopriamo insieme il mistero di questo simpatico, piccolo marsupiale volante!

Il  petauro dello zucchero  è un piccolo marsupiale che vive in Nuova Guinea e in Australia. Il suo peso va dai 115 ai 140 grammi circa e  non supera i 16 cm di lunghezza
 

I mammiferi marsupiali, molto diffusi in Australia (a proposito: l'Australia è un'isola o un continente? ) e in Sudamerica, hanno come caratteristica principale  la "tasca" (ossia il marsupio)  che le femmine hanno sull'addome.  I piccoli, che nascono prematuri come i piccoli dei canguri, finiscono di svilupparsi in questa tasca, ben protetti dalla mamma.

 

La particolarità del petauro è la  capacità di spiccare balzi lunghissimi grazie alle due membrane di pelle (chiamate "patagi") che collegano tra loro gli arti anteriori e posteriori. Come fossero delle ali, quando si lancia  i patagi permettono al petauro di planare per ben 70/80 metri  (o più, se il vento gli è favorevole).

 

Un animale notturno

Il muso da topino e le orecchie a punta lo rendono davvero simpaticissimo! La testa è di forma triangolare, gli occhi grandi (è un animale notturno, deve poter vedere bene con poca luce) e le orecchie piccole e senza pelo. 

 

Perché il  petauro dello zucchero ha questo nome? La ragione è che si ciba prevalentemente di frutta, ricca di zucchero. Alla sua dieta di frutta aggiunge proteine quali quelle di grilli e locuste, numerosi nelle regioni australi in cui il petauro vive.  Guardiamolo nella fotogallery!

 

 

ULTIME NEWS