Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > 10 cose che (forse) non sai sui pesci

10 cose che (forse) non sai sui pesci

Stampa

I pesci sono animali davvero affascinanti: ecco qualcosa che forse non conoscevi...

Il mare è pieno di pesci dice un vecchio motto. E in effetti le acque del nostro pianeta, sia quelle dolci, sia quelle salate, pullulano di vita. Ma quanto ne sai su queste creature? Ecco 10 curiosità di cui, forse, non eri a conoscenza...

1 - La remora (nella foto di copertina)è un pesce diffuso in tutti gli oceani, che usa una speciale ventosa sul capo per attaccarsi ad altri pesci, tartarughe o imbarcazioni e farsi trasportare. Un tempo si credeva che rallentasse le navi: per questo di chi è dubbioso e tarda a decidere si dice che “ha delle remore”.

2 - Per cacciare le loro prede i pesci arciere, che vivono nelle lagune di Asia e Australia, usano un’arma infallibile: sputano. Quando avvistano un insetto o un ragno vicino a riva, li centrano con uno spruzzo ben assestato e li fanno cadere in acqua.

3 - "Re di aringhe" è l'altro nome del regàleco un pesce abissale lungo e sottile, simile alla lampreda. Misura fino a 11 m, con un peso di diversi quintali: si pensa che proprio le sue dimensioni siano all’origine delle tante leggende sui mostri marini.

4 - Fra i sensi più sviluppati dei pesci l’olfatto, che utilizzano per la ricerca del c’è cibo: gli squali riescono a percepire tracce di sangue nel mare nel raggio di un chilometro. Ed è grazie all’odorato che i salmoni, risalendo i fiumi, ritrovano le acque dove sono nati.

5 - Tra i fenomeni meteorologici conosciuti fin dall'antichità c'è la pioggia... di pesci. Succede quando
da tempeste violente sollevano l'acqua marina o di fiume con i loro abitanti. Nel 2014 a Chilaw, un paesino dello Sri Lanka, sono piovuti circa 50 kg di pesci, dal cielo alla... padella.

6 - Tra i pesci, cambiare sesso è un’abitudine piuttosto diffusa. Le orate, per esempio, nascono maschi per diventare femmine dopo due anni di vita, mentre altri fanno il percorso inverso. Il pesce falco, che vive nelle acque del Giappone, passa più volte da un sesso all’altro con la massima disinvoltura.

7 - Il Primo di aprile, tutto il mondo fa a gara a chi inventa il “pesce d’aprile”, cioè la burla più divertente. Si chiama “pesce” forse perché chi lo subisce “abbocca” allo scherzo, oppure perché, in quel periodo, il sole esce dalla costellazione dei pesci.

8 - Dagon era un’importante divinità mesopotamica e fenicia, dalle sembianze di uomo-pesce. È ricordato anche nella Bibbia e fu conosciuto dai Greci, che lo chiamarono Triton (tritone), ancora oggi uno dei simboli del mare.

9 - Il pesce chirurgo è un grazioso animale tropicale, con tonalità che vanno dal blu e dall’azzurro al giallo. Per scoprire perché si chiama così bisogna andare a frugare sotto la coda, dove nasconde due piccole lame simili a bisturi, che usa per difesa.

10 - Se ci sono il pescecane e il pesce gatto, non poteva mancare il pesce topo. È una famiglia di pesci di mare (Macrouridae) che comprende specie diverse, alcune abissali. In comune hanno la forma della coda, lunga, sottile e senza pinna caudale, che ricorda quella di un topolino.