Lo sapevi che | La Danza del cielo delle Aquile

 Stampa
aquila-calva
IPA-agency

Lo spettacolare corteggiamento delle maestose aquile calve ripreso in una sequenza fotografica mozzafiato.

L'aquila calva è il simbolo degli Stati Uniti d'America; elegante, possente e dominatrice del cielo. Un tale animale sembra nato direttamente dalla potenza degli agenti atmosferici e in effetti le prime fasi della riproduzione di questa magnifica specie di uccelli avvengono proprio in mezzo alle nuvole .
Stiamo parlando della Danza del cielo, il rito di corteggiamento con cui le aquile scelgono i propri compagni di vita; a differenza di molti altri animali infatti, l'aquila è un animale fedele. Solo alla morte del compagno/a essa si cercherà una nuova dolce metà.

 

Questa Danza del cielo prevede  giorni e giorni di spettacolari capriole ad alta quota  dove la femmina della coppia esegue un volo rovesciato continuo, con il maschio pronto a piombargli addosso a intervalli perfettamente scanditi, scambiandosi prede e qualche beccata.
Nonostante l'apparente brutalità del rito, giri della morte e colpi di becco non arrecano alcun danno alla coppia, che anzi con tali gesti sancisce il proprio legame.
L'appassionato di fotografia Luduska Willhoyt (Illinois) è riuscito a catturare gli attimi delle spettacolari volute tracciate da una coppia di aquile calve intente al corteggiamento.
L'articolo continua dopo la fotogallery

 

 

 


Una volta terminato il rituale, l'accoppiamento avverrà a terra e i due predatori dell'aria sceglieranno un vasto territorio (che può variare dai 40 ai 170 km quadrati) in cui nel corso degli anni nidificheranno e accudiranno i piccoli. Tale spazio sarà letteralmente difeso con gli artigli dalle due aquile, estremamente territoriali e protettivi.
Il nido verrà sempre preparato nei pressi del territorio di caccia e i due genitori si divideranno equamente i compiti: mamma-aquila nel nido a covare e sorvegliare i piccoli (di norma 1-2 per covata) e papà-aquila a procacciare il cibo per tutta la famiglia.
A causa della caccia e del basso numero di piccoli nascituri ad ogni accoppiamento, questa specie è in via d'estinzione; è stata dichiarata perciò specie protetta .

 

17 Aprile 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!